Cosa è il P.V.C.? Il   cloruro   di   polivinile,   o   polivinilcloruro,   più   comunemente   noto   come   PVC,   è   un   polimero   di   sintesi   derivato   da   materie   prime   naturali,   quali   il   43%   proviene   dal petrolio (etilene) e il 57% di cloro proveniente dal sale da cucina. Successivamente,   viene   additivato   con   altre   sostanze,   come   stabilizzanti   e   lubrificanti,   per   conferirgli   specifiche   caratteristiche   fisico-meccaniche   che   lo   rendono   la materia   plastica   più   versatile   al   mondo.   E’   uno   dei   materiali   più   conosciuti   e   studiati,   sia   in   termini   di   caratteristiche   e   potenzialità,   sia   per   quanto   riguarda   la   sicurezza   e l’impatto ambientale Il   PVC-   U   (PVC   non   plastificato)   il   materiale   plastico   rigido   comunemente   utilizzato   per   i   serramenti.   Nella   produzione   degli   infissi,   il   PVC   viene   venduto   in granuli.   A   seguito   di   un   processo   chiamato   “   estrusione”   si   ottiene   il   profilo   più   idoneo   a   costruire   il   serramento.   E’   in   questo   ambito   che   il   PVC   trova   una   delle   sue applicazioni   più   efficaci   ed   eleganti,   garantendo   prestazioni   di   altissimo   livello.   Il   PVC   –U   è   un   materiale   estremamente   resistente   che   offre   importanti   vantaggi   sia economici   che   ecologici.   Le   caratteristiche   principali   del   PVC-U:   resistenza   alle   condizioni   climatiche;   protezione   antincendio;   proprietà   anti   fungicide;      manutenzione facile; isolamento termico; resistenza agli urti; confort abitativo; la conservazione dell’ambiente; uno equilibrio ecologico favorevole. Si dice che il PVC sia cancerogeno e nocivo alla salute, è vero? Il   PVC   è   stato   soggetto   ad   innumerevoli   campagne   denigratorie,   che   lo   definiscono   sostanza   cancerogena   e   dannosa   alla   salute.   Ma   è   necessario   fare   una   distinzione ben   precisa   tra   il   PVC   generico,   contenente   ftalati,   quindi   cancerogeni,   e   quello   per   i   serramenti   PVC-U,   che   NON   contiene   ftalati   e   plastificanti   quindi   assolutamente innocuo, sicuro ed affidabile. È iscritto alla lista dei materiali pericolosi? No,   il   PVC   per   serramenti,   non   è   iscritto   alla   lista   dei   materiali   pericolosi.   Il   PVC   è   considerato   un   materiale   sicuro   e   inerte,   tanto   da   essere   classificato   dal   Regolamento Europeo REACH come “ sostanza non pericolosa”.   Il PVC ingiallisce con il passare del tempo Assolutamente   no,   il   PVC   di   oggi   viene   prodotto   con   delle   materie   prime   di   alta   qualità   e   non   subiscono   gli   effetti   dannosi   del   sole   o   degli   agenti   atmosferici   se   è rispettata la Classe secondo la norma UNI EN 12608. Quante classi di PVC esistono secondo la UNI EN 12608? Esistono   due   classi   “M”   e   “S”,   la   suddivisione   avviene   secondo   le   zone   climatiche   e   si   riferiscono   alla   “durabilità”   (conservazione   delle   caratteristiche   fisiche   e   meccaniche del materiale nel tempo) e non riguarda le proprietà isolanti del serramento. In   Europa   quindi   sono   previste   due   tipologie   di   profili   in   pvc   destinati   ai   serramenti,   come   indicato   dalla   norma   UNI   EN   12608   sulla   “classificazione,   i   requisiti   e   i   metodi di prove per i profili di pvc per porte e finestre”. Analizzando   i   dati   dell’   ENEA,   l’   Italia   rientra   nella   zona   a   clima   S   non   per   le   radiazioni   solari,   ma   per   la   temperatura   media   del   mese   più   caldo   (che   supera   i   22 o ).   Per   la sola   radiazione   solare,   l’Italia   sarebbe   un   paese   a   clima   misto   come   la   Francia.   L’   applicazione   di   questa   norma   è   limitata   ai   soli   profili   bianchi   con   superfici   lisce, pertanto non si applica ai profili con superfici rivestite, goffrate o coestruse acriliche. Gli infissi in PVC, subiscono cambiamenti di forma a causa del mutamento delle temperature? No.   Grazie   al   rinforzo   in   acciaio   zincato   che   sono   inserite   al   loro   interno,   su   tutto   il   perimetro   del   telaio   e   dell’anta,   che   danno   stabilità   alla   struttura,   rinforzo   che   varia da   1,5   mm   a   4   mm.   Esso   è   inserito   nel   profilo   successivamente   al   taglio,   prima   della   saldatura.   Ampiamente   dimensionati,   vengono   fissati   al   profilo   su   più   punti   tramite viti   a   passo   modulare,   mantenendo   una   distanza   tra   l’una   e   l’altra   di   circa   20-25   cm;   questo   garantisce   una   maggiore   stabilità   al   serramento   e   un   funzionamento   sicuro e di lunga durata nel tempo. Esso consente inoltre il fissaggio di accessori con funzioni portanti. Cosa è la pellicola RENOLIT? Il   rivestimento   dei   profili,   avviene   con   l’applicazione   “   a   caldo”   di   un   film   sulla   superficie.   Nel   procedimento   si   usa   un   nastro   (   chiamato   film   acrilico)   di   PVC   su   cui   sono riportate le venature tipiche del legno; a questo sono aggiunte anche delle goffrature di impatto tattile e visivo. Il PVC si può smaltire? E’ riciclabile? Si.   E’   riciclabile   al   100%,   riutilizzato   in   un’ampia   gamma   di   prodotti   plastici.   Parte   della   materia   prima   viene   ricavata   da   profili   riciclati,   rendendo   possibile,   senza   perdite di qualità, una produzione più sostenibile di nuovi profili di pregio. I serramenti in PVC resistono alla corrosione degli agenti atmosferici marini? Il   PVC   è   immune   alla   salsedine.   Sia   nella   colorazione   di   base,   che   rivestito   dalla   pellicola   Renolit,   resiste   ottimamente   agli   agenti   atmosferici   ed   ai   raggi   solari.   Non   ha alcuna   alterazione   dell’aspetto,   nella   goffratura   e   nella   brillantezza   del   colore   anche   nel   caso   di   esposizione   di   breve   durata   a   temperature   di   80°C.   Resiste   alla   usura   e all’attacco degli agenti atmosferici, la pioggia, il sole, le sostanze inquinanti presenti nell’aria. Che importanza ha il numero di camere del profilo?   La struttura a più camere migliora la proprietà di isolamento termico e consente l’inserimento di rinforzi in acciaio per aumentarne la rigidità.   Cosa indicano i valori U e K? Il valore “U” indica  il coefficiente di trasmittanza termica, minore è il suo valore e migliore. Il valore “K”  indica  l’isolamento termico.   Quale ruolo svolgono le guarnizioni del serramento?   Ne determinano l’ermeticità e per questo svolgono un ruolo importante. Devono essere realizzate con materiali resistenti all’invecchiamento.   Che importanza ha la ferramenta perimetrale? Viene    montata   sul   serramento   una    ferramenta   a   nastro   che   percorre   il   perimetro   dell’anta   primaria   e   dell’anta   secondaria   e   regola   le   funzioni   di   apertura   o   di   ribalta   a secondo   del   comando   dato   dalla   maniglia.   E’   munita   di   nottolini,   perni   caratteristici   che   bloccano   l’anta   sul   telaio    e   determinano   un’antieffrazione   che    impedisce,   grazie   al    proprio    riscontro,   l’apertura   senza   il    movimento    della    maniglia.    Nottolini   e    riscontri   determinano    i   punti    di   chiusura   di   sicurezza,   maggiore   è   il   numero    di   tali   punti   e più sicura è la finestra.   Come pulire le finestre in PVC?   È   sufficiente   un   panno   pulito   e    preferibilmente    non   ruvido    e   detersivo   neutro,   privo    di    solventi   o    sostanze    chimiche    tipo    “nitro”o    derivanti    dal   petrolio.   Particolarmente        pericoloso    per   il   PVC    è   l’acetone.   La   pulizia   e   la   cura   delle    finestre   comprende    anche   l’ingrassaggio   della   ferramenta   nelle   parti   mobili,   che   determina   migliore funzionalità e durata del serramenti. La ferramenta arrugginisce? Assolutamente   no.   Grazie   ad   uno   speciale   trattamento   effettuato   sulla   ferramenta,   chiamato   TRICOAT.   Si   tratta   di   un   particolare   processo   a   cui   viene   sottoposta   la superficie   della   ferramenta   e   le   viti   stesse.   Tramite   la   sovrapposizione   di   più   strati   protettivi,   viene   a   formarsi   una   barriera   che   risulta   inattaccabile   dagli   agenti atmosferici e chimici più aggressivi, come ruggine, salsedine, ammoniaca. I serramenti in PVC proteggono dal rumore esterno? Certo   che   si!   Nella   vita   di   tutti   i   giorni   anche   l’insonorizzazione   diventa   un   valore   essenziale.   Sfruttando   l’azione   combinata   tra   il   tipo   del   vetro,   il   gas,   il   profilo,   Energo offre   serramenti   con   alta   tenuta   al   rumore,   che   migliorano   il   confort   abitativo.   Tra   tutti   gli   elementi   citati   il   vetro   è   quello   che   svolge   il   compito   più   importante, utilizzando lastre di vetro stratificato con PVB (polivinilbutirrale) di vari spessori. Le porte da interno in laminato sono meno resistenti di quelle in legno? Risultano essere più resistenti all’umidità, ai graffi e più facili da pulire, potendo sopportare anche detersivi aggressivi. I portoncini d’ingresso blindati, sono davvero sicuri? Si, dato che è possibile implementare a piacere il numero dei rostri in acciaio, oltre ad un cilindro anti intrusione.
Domande frequenti
Copyright © SERRAMENTI PVC ENERGO -P. IVA 02527250027 - Biella
Cosa è il P.V.C.? Il     cloruro     di     polivinile,     o     polivinilcloruro,     più comunemente    noto    come    PVC,    è    un    polimero    di sintesi   derivato   da   materie   prime   naturali,   quali   il 43%   proviene   dal   petrolio   (etilene)   e   il   57%   di   cloro proveniente dal sale da cucina. Successivamente,       viene       additivato       con       altre sostanze,     come     stabilizzanti     e     lubrificanti,     per conferirgli         specifiche         caratteristiche         fisico- meccaniche   che   lo   rendono   la   materia   plastica   più versatile     al     mondo.     E’     uno     dei     materiali     più conosciuti   e   studiati,   sia   in   termini   di   caratteristiche e   potenzialità,   sia   per   quanto   riguarda   la   sicurezza   e l’impatto ambientale Il    PVC-    U    (PVC    non    plastificato)    il    materiale plastico    rigido    comunemente    utilizzato    per    i serramenti.    Nella    produzione    degli    infissi,    il    PVC viene   venduto   in   granuli.   A   seguito   di   un   processo chiamato   “   estrusione”   si   ottiene   il   profilo   più   idoneo a   costruire   il   serramento.   E’   in   questo   ambito   che   il PVC   trova   una   delle   sue   applicazioni   più   efficaci   ed eleganti,   garantendo   prestazioni   di   altissimo   livello. Il   PVC   –U   è   un   materiale   estremamente   resistente che    offre    importanti    vantaggi    sia    economici    che ecologici.    Le    caratteristiche    principali    del    PVC-U: resistenza     alle     condizioni     climatiche;     protezione antincendio;            proprietà            anti            fungicide;            manutenzione   facile;   isolamento   termico;   resistenza agli      urti;      confort      abitativo;      la      conservazione dell’ambiente; uno equilibrio ecologico favorevole. Si   dice   che   il   PVC   sia   cancerogeno   e   nocivo   alla salute, è vero? Il   PVC   è   stato   soggetto   ad   innumerevoli   campagne denigratorie,        che        lo        definiscono        sostanza cancerogena   e   dannosa   alla   salute.   Ma   è   necessario fare   una   distinzione   ben   precisa   tra   il   PVC   generico, contenente   ftalati,   quindi   cancerogeni,   e   quello   per   i serramenti     PVC-U,     che     NON     contiene     ftalati     e plastificanti    quindi    assolutamente    innocuo,    sicuro ed affidabile. È iscritto alla lista dei materiali pericolosi? No,   il   PVC   per   serramenti,   non   è   iscritto   alla   lista   dei materiali     pericolosi.     Il     PVC     è     considerato     un materiale   sicuro   e   inerte,   tanto   da   essere   classificato dal   Regolamento   Europeo   REACH   come   “   sostanza non pericolosa”.   Il PVC ingiallisce con il passare del tempo Assolutamente   no,   il   PVC   di   oggi   viene   prodotto   con delle   materie   prime   di   alta   qualità   e   non   subiscono gli   effetti   dannosi   del   sole   o   degli   agenti   atmosferici se   è   rispettata   la   Classe   secondo   la   norma   UNI   EN 12608. Quante   classi   di   PVC   esistono   secondo   la   UNI   EN 12608? Esistono   due   classi   “M”   e   “S”,   la   suddivisione   avviene secondo    le    zone    climatiche    e    si    riferiscono    alla “durabilità”      (conservazione      delle      caratteristiche fisiche   e   meccaniche   del   materiale   nel   tempo)   e   non riguarda le proprietà isolanti del serramento. In    Europa    quindi    sono    previste    due    tipologie    di profili   in   pvc   destinati   ai   serramenti,   come   indicato dalla   norma   UNI   EN   12608   sulla   “classificazione,   i requisiti   e   i   metodi   di   prove   per   i   profili   di   pvc   per porte e finestre”. Analizzando   i   dati   dell’   ENEA,   l’   Italia   rientra   nella zona   a   clima   S   non   per   le   radiazioni   solari,   ma   per   la temperatura   media   del   mese   più   caldo   (che   supera   i 22 o ).   Per   la   sola   radiazione   solare,   l’Italia   sarebbe   un paese   a   clima   misto   come   la   Francia.   L’   applicazione di   questa   norma   è   limitata   ai   soli   profili   bianchi   con superfici   lisce,   pertanto   non   si   applica   ai   profili   con superfici rivestite, goffrate o coestruse acriliche. Gli    infissi    in    PVC,    subiscono    cambiamenti    di forma        a        causa        del        mutamento        delle temperature? No.   Grazie   al   rinforzo   in   acciaio   zincato   che   sono inserite    al    loro    interno,    su    tutto    il    perimetro    del telaio   e   dell’anta,   che   danno   stabilità   alla   struttura, rinforzo   che   varia   da   1,5   mm   a   4   mm.   Esso   è   inserito nel    profilo    successivamente    al    taglio,    prima    della saldatura.      Ampiamente      dimensionati,      vengono fissati    al    profilo    su    più    punti    tramite    viti    a    passo modulare,    mantenendo    una    distanza    tra    l’una    e l’altra    di    circa    20-25    cm;    questo    garantisce    una maggiore        stabilità        al        serramento        e        un funzionamento   sicuro   e   di   lunga   durata   nel   tempo. Esso   consente   inoltre   il   fissaggio   di   accessori   con funzioni portanti. Cosa è la pellicola RENOLIT? Il   rivestimento   dei   profili,   avviene   con   l’applicazione   a      caldo”      di      un      film      sulla      superficie.      Nel procedimento    si    usa    un    nastro    (    chiamato    film acrilico)    di    PVC    su    cui    sono    riportate    le    venature tipiche    del    legno;    a    questo    sono    aggiunte    anche delle goffrature di impatto tattile e visivo. Il PVC si può smaltire? E’ riciclabile? Si.    E’    riciclabile    al    100%,    riutilizzato    in    un’ampia gamma    di    prodotti    plastici.    Parte    della    materia prima    viene    ricavata    da    profili    riciclati,    rendendo possibile,   senza   perdite   di   qualità,   una   produzione più sostenibile di nuovi profili di pregio. I    serramenti    in    PVC    resistono    alla    corrosione degli agenti atmosferici marini? Il   PVC   è   immune   alla   salsedine.   Sia   nella   colorazione di   base,   che   rivestito   dalla   pellicola   Renolit,   resiste ottimamente    agli    agenti    atmosferici    ed    ai    raggi solari.   Non   ha   alcuna   alterazione   dell’aspetto,   nella goffratura   e   nella   brillantezza   del   colore   anche   nel caso   di   esposizione   di   breve   durata   a   temperature   di 80°C.    Resiste    alla    usura    e    all’attacco    degli    agenti atmosferici,   la   pioggia,   il   sole,   le   sostanze   inquinanti presenti nell’aria. Che    importanza    ha    il    numero    di    camere    del profilo? La   struttura   a   più   camere   migliora   la   proprietà   di isolamento    termico    e    consente    l’inserimento    di rinforzi in acciaio per aumentarne la rigidità.   Cosa indicano i valori U e K? Il    valore    “U”    indica     il    coefficiente    di    trasmittanza termica,   minore   è   il   suo   valore   e   migliore.   Il   valore “K”  indica  l’isolamento termico.       Quale      ruolo      svolgono      le      guarnizioni      del serramento? Ne   determinano   l’ermeticità   e   per   questo   svolgono un   ruolo   importante.   Devono   essere   realizzate   con materiali resistenti all’invecchiamento.   Che importanza ha la ferramenta perimetrale? Viene     montata    sul    serramento    una     ferramenta    a nastro   che   percorre   il   perimetro   dell’anta   primaria   e dell’anta   secondaria   e   regola   le   funzioni   di   apertura o    di    ribalta    a    secondo    del    comando    dato    dalla maniglia.   E’   munita   di   nottolini,   perni   caratteristici che     bloccano     l’anta     sul     telaio      e     determinano un’antieffrazione    che     impedisce,    grazie     al     proprio   riscontro,     l’apertura     senza     il      movimento      della   maniglia.    Nottolini   e    riscontri   determinano    i   punti    di chiusura   di   sicurezza,   maggiore   è   il   numero    di   tali punti e più sicura è la finestra.   Come pulire le finestre in PVC?   È   sufficiente   un   panno   pulito   e    preferibilmente    non ruvido      e     detersivo     neutro,     privo      di      solventi     o   sostanze       chimiche       tipo       “nitro”o       derivanti       dal petrolio.   Particolarmente         pericoloso    per   il   PVC    è l’acetone.     La     pulizia     e     la     cura     delle      finestre comprende     anche    l’ingrassaggio    della    ferramenta nelle       parti       mobili,       che       determina       migliore funzionalità e durata del serramenti. La ferramenta arrugginisce? Assolutamente      no.      Grazie      ad      uno      speciale trattamento    effettuato    sulla    ferramenta,    chiamato TRICOAT.   Si   tratta   di   un   particolare   processo   a   cui viene   sottoposta   la   superficie   della   ferramenta   e   le viti   stesse.   Tramite   la   sovrapposizione   di   più   strati protettivi,   viene   a   formarsi   una   barriera   che   risulta inattaccabile   dagli   agenti   atmosferici   e   chimici   più aggressivi, come ruggine, salsedine, ammoniaca. I    serramenti    in    PVC    proteggono    dal    rumore esterno? Certo    che    si!    Nella    vita    di    tutti    i    giorni    anche l’insonorizzazione     diventa     un     valore     essenziale. Sfruttando   l’azione   combinata   tra   il   tipo   del   vetro,   il gas,    il    profilo,    Energo    offre    serramenti    con    alta tenuta   al   rumore,   che   migliorano   il   confort   abitativo. Tra   tutti   gli   elementi   citati   il   vetro   è   quello   che   svolge il   compito   più   importante,   utilizzando   lastre   di   vetro stratificato     con     PVB     (polivinilbutirrale)     di     vari spessori. Le    porte    da    interno    in    laminato    sono    meno resistenti di quelle in legno? Risultano   essere   più   resistenti   all’umidità,   ai   graffi   e più     facili     da     pulire,     potendo     sopportare     anche detersivi aggressivi. I    portoncini    d’ingresso    blindati,    sono    davvero sicuri? Si,   dato   che   è   possibile   implementare   a   piacere   il numero   dei   rostri   in   acciaio,   oltre   ad   un   cilindro   anti intrusione.
Domande frequenti
Copyright © SERRAMENTI PVC ENERGO -P. IVA 02527250027 - Biella
SIAMO APERTI DA LUNEDI’ A VENERDI’ DALLE 9.00 ALLE 12.30 E DALLE 15.00 ALLE 19.30 MARTEDI’ MATTINA CHIUSO SABATO DALLE 9.00 ALLE 13.00 SABATO POMERIGGIO SU APPUNTAMENTO